/

APPESI A UN FILO SPINATO

Mentre nell'ultimo decennio la situazione dei rifugiati nel mondo è diventata sempre più drammatica, le politiche europee di asilo si sono fatte sempre più restrittive. Le misure di non-ingresso impediscono ai rifugiati l'accesso all'asilo, cui avrebbero diritto in base alle norme europee ed internazionali; confini sempre più blindati li separano da un orizzonte di speranza in Europa.

/

L’INCREDIBILE STORIA DI BRADBURY

Dal 2002 nel dizionario sportivo “Doing a Bradbury” significa vincere in seguito a circostanze incredibili: la storia ogni tanto può essere scritta anche dai perdenti. E’ il 16 febbraio 2002 e a Salt Lake City sta per andare in scena la finale dei 1000 metri di short track (per i profani, pattinaggio di velocità). Cinque finalisti: il favoritissimo idolo locale Ohno, il canadese Turcotte,  il sudcoreano Ahn-Hyun Soo e il

/

LA NECROPOLITICA DI BOLSONARO E IL COVID-19

Scegliere chi far vivere o chi lasciare morire fa parte di una serie di politiche di controllo sociale attraverso la morte: la cosiddetta necropolitica, concetto sviluppato dal filosofo camerunese Achille Mbembe. In questi mesi di pandemia medici di tutto il mondo si sono trovati di fronte a questa complessa questione.  Italia In Italia, durante le settimane di picco del numero di contagi da Coronavirus, i medici in prima linea si

/

LASCIA CHE MUOIA: LA FINE DEI BEATLES

L’8 maggio 1970 venne pubblicato Let It Be, l’ultimo album dei Beatles. Oltre alle canzoni che sono rimaste nei ricordi di tre generazioni, se non di più, questo lavoro è ricordato poiché venne rilasciato un mese dopo l’annuncio del clamoroso scioglimento del gruppo, avvenuto il 10 aprile. Una canzone di Paul McCartney recita: Live and Let Die, vivere e lasciar morire. Penso che riassuma molto bene l’intero percorso artistico della

/

PERCHÉ IN ITALIA DI CULTURA NON SI MANGIA

Partiamo direttamente dalla stilettata, giusto per levarci il pensiero. Di Cultura in questo paese non si vuole mangiare. E per chi ci lavora, tipo chi scrive, prenderne atto è tremendamente desolante. Solo Tremonti ebbe il coraggio di dirlo apertamente, ma si parla ormai già di qualche tempo fa. Quindi penso sia arrivato il momento che noi “interni” ce lo ricordiamo ancora una volta, da soli. Sono anni che si discute,

/

CRISI E FUTURO: QUAL É IL TEMPO DELLA CRISI?

Su AlterThink Leonardo Marchesini ha pubblicato un articolo circa il “rally ’round the flag effect” mostrando come con l’avvento di crisi esogene l’indice di gradimento verso i leader politici tenda a aumentare in maniera significativa. Oltre alle fondamentali domande di ordine politico ce n’è una che merita maggiormente la nostra attenzione: qual è il tempo della crisi? Il tempo presente della crisi. Prima di rispondere alla prima domanda occorre rispondere

/

STORIA DEL SASSO SONNY

Racconto tre momenti della vita di un sasso di nome Sonny, tutti caratterizzati da estrema violenza, per dare voce al suo punto di vista. Leggendo un articolo di AlterThink della settimana scorsa, mi sono accorto di quanto un tempo il nostro rapporto con i sassi fosse quotidiano, naturale. A questo si è aggiunto un altro evento: guardando l’ultima stagione di The good place (NON C’È SPOILER), un piccolo elefante fatto

/

MOMENTI DI GLORIA

Ogni atleta, in cuor suo, spera di poter vivere il fatidico momento di gloria. Il suo allenamento è guidato dalla tendenza verso quest’attimo, che si verifica quando giunge alla sua realizzazione. La sintesi che legittima e che porta nell’olimpo della storia, dopo aver compiuto un’impresa che nessun altro prima era riuscito a fare. Nell’anno 2004, “La Gazzetta dello Sport” fece uscire in edicola “Momenti di Gloria”. Una raccolta di venti