/

CARI AMICI DI LIBERI OLTRE

Mettiamo in chiaro una cosa: che “Liberi Oltre” esista è un bene, non ci piove. Il perché lo spiegò Costantino De Blasi, in occasione di un’ospitata qui su AlterThink: «la nostra missione come di tanti altri è fornire una coscienza critica. Sfruttiamo i tanti mezzi validi che oggi esistono e ai quali abbiamo accesso per informare ed informarci meglio». Un messaggio che facciamo anche nostro: il compito dell’informazione non è

/

GIORNALISTI DA MONDI PARALLELI, TRUMP L’EMISSARIO E VACCINI

«He only won in the eyes of the FAKE NEWS MEDIA». Ci risiamo, Donald Trump inventa il mondo ininterrottamente. E però è interessante, questa cosa degli occhi. Come a dire che la verità sia solo questione di prospettive. E non sono mica pochi quelli che vestono lo sguardo di The Donald. E allora mi sono chiesto se forse non sia il caso di smettere di dire che esistano delle fake

/

IL DDL ZAN NON È UNA LEGGE LIBERTICIDA

Il 4 novembre, la Camera ha approvato con 265 sì e 193 no la proposta di legge contro l’omotransfobia, nota come legge Zan dal nome del relatore, il deputato Pd Alessandro Zan. Il testo ora dovrà essere esaminato al Senato. Celebrata come una «legge di civiltà attesa da anni» dalla maggioranza, è stata definita «liberticida» dall’opposizione di centrodestra. Superflua, non necessaria, presuntuosa e rischiosa. Dalla lodevole intenzione di voler combattere

/

LOCKDOWN SELETTIVO: UN GIOVANE ARROGANTE RISPONDE AD UN ANZIANO INCAZZATO

Vorrei riportare ai lettori una conversazione whatsapp alla quale non ho preso parte per evitare di diventare davvero violento (verbalmente, s’intende) verificando la celebre legge “del giovane dissoluto” che ha trovato nella recente dichiarazione di Luciana Lamorgese un’ennesima declinazione. Scrive il signor “X”: «Riguardo alla proposta demenziale di fare un lockdown per gli ultrasettantenni e per i soggetti fragili, ci sarebbe da scrivere un trattato. Ma mi limito a poche

/

GLI ITALIANI E LA VARIABILE DEL METRO DI DISTANZA

La mente degli italiani ha un grosso problema: dispone di un hard disk estremamente limitato. E a causa di questa sua deficienza, s’affanna a cancellare le informazioni passate per fare spazio a quelle più recenti. Mica è colpa nostra se ci hanno fatti con dei gigabyte in meno. Ma la colpa è nostra se non facciamo nulla per fare in modo che le informazioni che cestiniamo siano almeno quelle più

/

SALVATE IL SOLDATO CHARLIE

Il 2 settembre iniziava il processo ai quattordici sospetti complici degli islamisti francesi dietro gli attacchi alla rivista satirica e a un supermercato ebraico a Parigi. Per l’occasione Charlie Hebdo aveva ripubblicato, in un numero speciale, le contestate vignette sull’Islam che provocarono la violenta reazione dei musulmani integralisti. Il direttore editoriale, Laurent Sourisseau, rimasto ferito nell’attacco, in un editoriale allegato alla pubblicazione, ha scritto: «Non ci arrenderemo mai. L’odio che

/

IL COMMENTO DI VITALBA AZZOLLINI AL NUOVO DPCM

Mai prima d’ora abbiamo avuto così poco tempo per fare così tanto. Le misure previste dal nuovo decreto, ancora più restrittive, hanno avuto un tempo di incubazione decisamente breve, considerando che il precedente Dpcm risaliva al 18 ottobre, e sono state presentate, ancora una volta, prima che potessero svilupparsi gli effetti di quello precedente. Vi è una innegabile necessità di compiere qualcosa in un tempo minore di quanto in realtà

/

QUANDO GLI ALUNNI CC E PD SI MENARONO A RICREAZIONE

Quando ti devi alzare alle 7 in punto, e non hai fatto il compito che ti era stato assegnato, le 6:59 sono il momento peggiore della giornata. E in una scuola di Roma per l’alunno PD, dormiente e silente per quattro lunghi anni, la sveglia è suonata domenica. L’alunno Carlo si è presentato impettito, vuole fare il rappresentante degli studenti. E sbraita e grida, PD, contro l’autoinvestitura del vicino di