/

ITsART O IT’S NOT ART? – PRO E CONTRO DEL NUOVO NETFLIX DELLA CULTURA

Una pioggia di critiche e impressioni decisamente poco ottimistiche. Questa fu la reazione generale all’annuncio, ad aprile scorso, di Dario Franceschini, del lancio imminente di ItsART, nuova frontiera dello streaming italiano. Eppure, io dico, c’era, e c’è ancora, del buono in quest’idea di un Netflix della cultura. Ecco però, partiamo invece dalle criticità, perché sono diverse. Almeno ci togliamo la ghiaia dalla scarpa velocemente. Per seguire un filo logico, durante

/

FRIDA KAHLO, ICONA POP TRA I VAPORI DI MILANO

Un’esposizione dedicata all’immagine di Frida Kahlo e la sua vita d’artista. La città di Milano, presso la Fabbrica del Vapore, ospita la mostra che indaga “Il caos dentro” dell’icona femminista e rivoluzionaria messicana. Per visitarla c’è tempo fino alla primavera del prossimo anno, sperando di essersi ormai lasciati alle spalle l’incubo del Covid. Sarà un modo per scoprire una prospettiva inedita sulla tanto amata Frida Kahlo. È con l’inizio di

/

INCULTURATI TUTTI, PIÙ DI PRIMA

Ritornato, in forze come non mai, lo spettro del lockdown a bussare alle porte anche del mondo della cultura, sento la necessità di fornire cronaca e porre critica agli eventi che si sono susseguiti in questi giorni. Essi hanno causato la discesa in campo di eccellenze italiane, sotto forma di singole persone fisiche, di fondazioni, istituzioni e strutture amministrative. Dagli sviluppi di questi scambi dipenderà una buona fetta del futuro

/

TAXI B, LA FINE DELLA MUSICA ITALIANA?

La prima volta in cui ho sentito una canzone di Taxi B, ho pensato seriamente di smettere di ascoltare rap italiano per almeno i successivi dieci anni. Non riuscivo assolutamente a trovare nulla che giustificasse nella mia testa un futuro nel quale avrei potuto ritrovarmi con le canzoni degli FSK Satellite (gruppo del quale l’artista fa parte) in una qualunque playlist del mio account Spotify. Le loro melodie erano totalmente

/

LO SCAVO ARCHEOLOGICO: I ROMANI IN TRENTINO

La più tipica, ma sempre unica ed eccezionale attività che può svolgere uno studente di Beni Culturali è sicuramente l’attività di scavo. Io ho avuto occasione di partecipare alla mia prima campagna nel 2019 in Sicilia centrale, presso il sito di Philosophiana. L’università di Trento quest’anno ha deciso, in accordo con professori ed enti finanziatori, di concentrare gli sforzi (e i fondi) per quello che probabilmente si rivelerà un futuro

/

PAGLIACCI

La vera storia di una gabbana d’istrioni Sarebbe un errore pensare, come per molti lavori prima di “Pagliacci”, che quel che si vede in scena non possa essere materia di vita. Ci tiene a specificarlo subito, Ruggero Leoncavallo, per evitare equivoci. Il pubblico in sala deve saperlo. “Egli ha per massima sol che l’artista è un uom e che per gli uomini scrivere ei deve, ed al vero ispiravasi”. Non

/

TRA VECCHIO E NUOVO, L’ARTE A MONACO

Siamo a settembre e finalmente Sasha può proseguire il suo tour dei musei europei; perché sì, sebbene non l’abbia mai specificato, il nostro osservatore non potrà permettersi delle visite lontane. Per questo giovedì la meta è la città più importante della Baviera, Monaco. In questa occasione la visita sarà di una portata maggiore delle scorse. Infatti avrà occasione di entrare nella Alte Pinakothek e nella Neue Pinakothek. Ma non è

/

MASSIMO PERICOLO, LA MALINCONIA DELLA PROVINCIA

Internet negli ultimi anni ha trasformato numerosi artisti in semplici font per meme da condividere nei vari gruppi social, svuotandoli spesso del loro significato originario e rendendoli quindi innocui. La prima volta che ascoltai Massimo Pericolo la motivazione fu proprio il passaparola in seguito alla canzone che gli ha consentito di emergere a livello nazionale, ”7 Miliardi”: il video di questo pezzo presenta tutti gli elementi con i quali è