/

IL COLPO DI STATO IN MYANMAR, TRA VIOLENZA E RIVOLUZIONE

A quasi due mesi dal colpo di stato dei militari in Myanmar, che fino al 1989 si chiamava Birmania, e dall’arresto di Aung San Suu Kyi, del presidente Win Myint e dei componenti del governo democratico, le proteste e le dimostrazioni di disobbedienza civile nel paese non si sono fermate, così come le notizie di nuovi feriti e morti. At least 114 people were killed in brutal attacks by the

/

IL PROCESSO AI CHICAGO 7: TRA FILM E POLITICA

“SE IL NOSTRO SANGUE DEVE SCORRERE, CHE SCORRA PER TUTTA LA CITTÀ” Qualche giorno fa Sarah Jessica Parker e Taraji P. Henso hanno comunicato le nomination ai Golden Globe Awards del 2021, che si terranno il 28 febbraio. Tra i film candidati a miglior film drammatico c’è “Il processo ai Chicago 7”, film del 2020 della Paramount Pictures e acquistato da Netflix dopo l’emergenza covid19. Scritto e diretto da Aaron

/

IRAQ: MANIFESTANTI IN PIAZZA DOPO MESI

In questi ultimi mesi si è tornati a parlare nuovamente di Iraq. Cosa sta succedendo? Per molti anni il paese è stato occupato a combattere contro l’ISIS, ma conclusa la battaglia il governo iracheno, salito al potere nel maggio 2018, avrebbe dovuto garantire i diritti fondamentali ai propri cittadini. Tuttavia, non andò come previsto e il popolo iracheno rimase deluso e insoddisfatto per la crescente crisi economica: molti vivono in

/

UNA CINA, UN SISTEMA

A Hong Kong hanno ripreso vigore quelle che nella prima metà del 2019 sono nate come proteste contro una legge controversa. Dopo alcuni mesi di silenzio (quantomeno mediatico) a causa della pandemia, i cittadini dell’ex colonia britannica sono tornati a far sentire la propria voce attraverso le maschere protettive, con le quali tutto il mondo ha imparato a convivere. I risvolti per la vita democratica del Porto Profumato preoccupano il