/

LA COMPLESSA REALTÀ DELLA CONTRATTAZIONE VACCINALE, A BRUXELLES

È, ormai, da settimane che si sentono attribuire gravi responsabilità all’Unione Europea, indicata da più parti come la vera rea della lentezza delle campagne vaccinali nazionali. Una premessa va fatta: paragonare, ad oggi, le capacità d’azione dell’Unione con quelle di qualsiasi altro Stato risulterebbe non solo fuorviante, ma del tutto inappropriato. E la ragione è solamente una: la mancanza di volontà degli Stati membri di dotarla di tutti quegli elementi

/

IL NUTRI-SCORE DELLA DISCORDIA

Da qualche giorno sui giornali italiani è tornato di moda il famigerato ‘Nutri-Score’ e ovviamente è tornata la polemica attorno ad esso. Il Nutri-Score è una sorta di semaforo nutrizionale che dovrebbe semplificare la vita dei consumatori quando si tratta di scegliere un alimento, ma qualcosa non piace. Il Nutri-Score Il Nutri-Score nasce da un team di nutrizionisti francesi nel 2013 e si pone l’ambizioso obiettivo di convertire i parametri

/

ASTRAZENECA E IL MECCANISMO DI CONTROLLO DELL’EXPORT

Il 2 marzo l’Italia ha bloccato l’esportazione di 250 mila vaccini che sarebbero stati diretti da Anagni (Lazio), sito di produzione in Italia della AstraZeneca, verso l’Australia. Per farlo, il governo Draghi ha attivato il Meccanismo di controllo dell’export, innescando le reazioni contrarie di Regno Unito e Australia. La Commissione europea punta ad utilizzare questo strumento per mettere pressione alle case farmaceutiche, incentivandole a rispettare gli impegni presi circa i tempi

/

VERTICE CINA-UE (O VERTICE DELLE QUESTIONI IN SOSPESO?)

Finalmente si è tenuto il tanto atteso dialogo tra la Cina e l’Unione Europea sulle innumerevoli questioni in sospeso, tanti i temi trattati : l’emergenza Covid-19, i cambiamenti climatici e gli scambi commerciali. Ancora una volta le aspettative in tema di compromessi non sono state soddisfatte, complice il nuovo atteggiamento dell’UE.
La riunione del 14 settembre, presieduta dal presidente Michael per l’UE e dal presidente Xi Jinping per la Cina,ha fatto

/

L’UE AL TEMPO DEL COVID_19

Il Covid_19 ha messo in luce le debolezze della macchina europea, la quale ha impiegato diverso tempo nel disporre le politiche economiche necessarie per contrastare la crisi pandemica. Nonostante le risposte corrette siano poi arrivate, in un futuro non troppo lontano l’UE dovrà decidere dove andare: sovranismo o stati federali? Recentemente l’Unione Europea ha dovuto affrontare numerosi passaggi del testimone. Questa fase, prevista dai trattati, comporta la nomina dei presidenti