/

V A P O R W A V E: LA NUOVA FRONTIERA DEL ROMANTICISMO

Attorno al 1882 la figura mitologica di Uroboro fu riesumata per rendere concetto un idea scarabocchiata da quella folle e geniale mente di Nietzsche (quello che abbracciava i cavalli). Tale figura, quella di un serpente che si morde la coda, è la rappresentazione simbolica della ciclicità del tempo. “Tutto è destinato a convergere” dice un vecchio detto zen, così come il tempo rincorre sé stesso e proietta le sue fasi

/

OLTRE IL CORONAVIRUS: I GIOVANI E LA CITTÀ

Il coronavirus può essere uno spunto importante per ripensare il mondo fuori e dentro di noi. Che dire, dunque, dei giovani, dei loro sogni e progetti? Quali saranno i luoghi in cui tornare a vivere i nostri incontri? Il 23 dicembre 2020 abbiamo avuto modo di intervistare Anna Spadafora, psicanalista, cifrante e direttore editoriale della rivista “La città del secondo rinascimento”, e di parlare della salute intellettuale, nelle sue tante sfaccettature,

/

CHE FINE HA FATTO LA CULTURA SCIENTIFICA IN ITALIA?

È iniziata la campagna di vaccinazioni, le domande sono tante ma la speranza c’è. Contemporaneamente sono spuntati ancora una volta i No-Vax. A partire da questo, sorge spontaneo ragionare di quella cultura scientifica che forse c’è, ma davvero non si vede. “A volte ritornano” È finalmente arrivato il vaccino! Una semplice quanto bella notizia divenuta realtà a partire dal 27 dicembre scorso con l’inizio della distribuzione e somministrazione dei primissimi

/

CORONAVIRUS E SALUTE INTELLETTUALE

Ormai da quasi un anno il Covid-19 è il protagonista indiscusso dei media, ma quanto effettivamente si discute degli effetti sulla salute mentale, o per meglio dire, sulla salute intellettuale? Covid-19, pandemia, lockdown, quarantena, isolamento, distanziamento, focolaio, ondata, positivo, negativo, sintomatico, asintomatico, mascherina, immunità, tampone, vaccino, economia, ristori, zona verde, gialla, arancione, rossa, blu, (“nuntereggae più”). Queste, tra le altre, sono le parole che ormai da quasi un anno sentiamo

/

NATALE 2020: L’IDENTITÀ RUBATA COME IN MESSICO ’85

Museo del regista Alonso Ruizpalacios narra di un intero Paese che riscopre la propria identità ormai rubata. Il film, Orso d’argento a Berlino per la migliore sceneggiatura nel 2018, ci ricorda la fragilità della nostra identità e la forza del nostro attaccamento ai simboli. Il Natale 2020 sembra rievocarne lo spirito. È la notte della Vigilia di Natale, quando due giovani veterinari di Ciudad Satélite – poco fuori Città del

/

C’ERA UNA VOLTA, LA CENSURA DELLA MUSICA NATALIZIA

PREMESSA PER IL LETTORE: Non è un articolo troppo lungo, sebbene lo possa sembrare. Vi invito a leggerlo tutto perchè tengo a ciò che ho scritto e, come me, molte altre persone credono in queste mie parole. Se qualcuno, dovesse sentirsi offeso o tirato in ballo, mi dispiace, ma l’ho fatto apposta. Siamo tutti coscienti che quest’anno il Natale non sarà lo stesso; non solo per polemiche già alzate nei

/

AMAZZONIA: UNA NUOVA CAPPELLA SISTINA VECCHIA DI 13.000 ANNI

Scoperta nel profondo dell’Amazzonia, l’arte rupestre tra le più antiche al mondo viene ribattezzata “Cappella Sistina” per dimensione ed importanza. In un’epoca nella quale tutto sembra controllabile, conosciuto e scontato, ecco che irrompe sulla scena la novità. Un ritrovato vigore dato dal fascino della scoperta. Si tratta di una scoperta rivoluzionaria, quella di una nuova Cappella Sistina, questa volta all’altro capo del globo. Lontana dalla città più famosa al mondo,

/

GRAZIE NILDE!

Il 4 dicembre del 1999 il quotidiano francese Le Monde annunciò la scomparsa della “Gran signora della politica italiana”, Nilde Iotti. Fu la prima donna a ricoprire una delle più alte cariche dello Stato, la presidenza della Camera. Nilde fece della propria attività e fede politica la sua vita, per poter dare agli italiani di allora e del futuro la possibilità di disporre liberamente dei beni comuni, tanto di quelli

1 2 3 5