//

LINGUE MIGRANTI: UN’ANALISI – INTEGRARSÌ

Lorenza Scalise intervista Adrian Bravi, scrittore argentino di lingua italiana. Tra i suoi libri più importanti “Variazioni Straniere”. “È difficile parlare in generale del “migrante” o dello “straniero”, perché il “migrante” o lo “straniero” in sé non esiste, esistono le persone che emigrano e ognuna di queste reca la propria storia, la propria esperienza e tutto quello che comporta il fatto di dover lasciarsi alle spalle il luogo dove si

/

LA COMUNITÀ SIKH (di Gurkawal Singh)

"Si lavora per un mondo in cui tutti possano praticare liberamente e godere della loro fede, favorendo al tempo stesso forti relazioni con la loro comunità locale, ovunque si trovino". La comunità Sikh Al giorno d’oggi molte persone si domandano chi siano i Sikh e perché portino in testa un turbante e la barba lunga. Per dare a queste domande una risposta, oggi parlerò di questa comunità e della loro

/

NON TUTTE LE OPINIONI SONO IDEE

Premessa La classe dirigente italiana, non solo quella politica, vive da anni una crisi (ahimè) ben più preoccupante della crisi economica che stiamo vivendo ora. Può sembrare una frase forte, ma nei fatti non lo è, ne abbiamo sotto gli occhi ogni giorno svariate dimostrazioni. Il dibattito pubblico degenerato, oserei dire marcescente, è solo uno dei sintomi di tale crisi, ma è ciò su cui vorrei concentrarmi. Un’argomentazione degna di

/

IL FEMMINISMO NON È UNA SCIENZA ESATTA

Un mese fa ho letto per la prima volta un articolo del 2018 di The Vision intitolato “Perché Amélie è stata la rovina di una generazione di ragazze” scritto da Sofia Torre. L’articolo attacca il film francese del 2001 facendo leva sul cattivo esempio per le giovani donne che si cela dietro il personaggio di Amélie.  Non trovandomi d’accordo, ecco invece perché secondo la sottoscritta Amélie non è stata la

/

LA COMPLESSA REALTÀ DELLA CONTRATTAZIONE VACCINALE, A BRUXELLES

È, ormai, da settimane che si sentono attribuire gravi responsabilità all’Unione Europea, indicata da più parti come la vera rea della lentezza delle campagne vaccinali nazionali. Una premessa va fatta: paragonare, ad oggi, le capacità d’azione dell’Unione con quelle di qualsiasi altro Stato risulterebbe non solo fuorviante, ma del tutto inappropriato. E la ragione è solamente una: la mancanza di volontà degli Stati membri di dotarla di tutti quegli elementi

/

FUORI DALLA PALUDE DEL RISENTIMENTO: LE PAROLE DI NIETZSCHE PER L’ITALIA D’OGGI (di Paolo Pozzani)

Tornare a riflettere sulla “morale del risentimento”, come potentemente sondata più di un secolo fa da Nietzsche nella sua Genealogia della Morale (1887), per dar spazio a suggestioni che paiono ancora trovare agganci e contenuti nel mondo d’oggi. Meglio: nell’Italia d’oggi. Quella che il filosofo tedesco chiama morale del risentimento è una morale reattiva, perché priva di autonomia propria, in quanto necessitante di qualcosa che viene prima, da fuori, dall’esterno,

/

1984 OGGI – IMMUNI ALLA VERITÀ

1984 è uno dei libri che più ha influenzato l’immaginario collettivo. L’autore, George Orwell, ha rielaborato le esperienze vissute nel XX secolo, il secolo breve. Le realtà dei totalitarismi. In un futuro distopico sono proiettati i tratti caratterizzanti di questi sistemi, e le dinamiche attraverso cui il potere può piegare le masse e l’individuo. Il controllo del Leader – Big Brother – e del Partito unico è totale, è in

/

INTEGRARSÌ: I GIOVANI MUSULMANI D’ITALIA (di Sofia Chtioui)

L’obiettivo di IntegrarSì è raccontare le storie di ragazzi e associazioni che si occupano del processo di integrazione e valorizzazione della diversità all’interno del panorama socio-culturale italiano. Spesso dell’integrazione si menzionano solo i fallimenti: ma è una realtà che merita di essere approfondita nelle sue sfide e anche nei suoi successi. Buongiorno amici di AlterThink! Mi presento: mi chiamo Sofia, ho (quasi) ventitré anni, mi sono da poco laureata in