/

IL RUMORE DI RUMO: INTERVISTA AL GIOVANE ARTISTA DI TIC TAC

Un giovane artista che sta crescendo tantissimo e maturando un proprio stile personale e unico all’interno del panorama musicale italiano. Rumo è un giovane rapper e producer che, invece di presentarsi con la sua vera identità, preferisce lasciar parlare la musica e dare voce a storie, riflessioni e idee attraverso i testi delle sue canzoni. Dopo gli album “E altre storie”, “In città” e “La Fata e Salazar”, ultimamente ci

/

FRANCO E FRANCESCO: IL TEMPO DA PETRARCA A FRANCO 126

Ognuno di noi si è interrogato e si interroga sul proprio futuro, sul rapporto col tempo che vede passare inesorabilmente e sulla relazione con gli eventi trascorsi che si lascia alle spalle. Non è quindi strano che molti artisti decidano di rendere proprio queste questioni protagoniste di canzoni e componimenti magnifici. È forse meno intuitivo notare, nonostante il tempo trascorso e i cambiamenti di mentalità anche radicali avvenuti durante i

/

LA BATTAGLIA DEI SYSTEM OF A DOWN PER IL POPOLO ARMENO

«Di tutte le notti in cui sono stato sul palco, ce n’è una che non dimenticherò mai». Inizia con queste parole una lunga intervista a Serj Tankian, frontman dei System of a Down, uscita sul Guardian un mese fa. I SOAD sono uno dei gruppi più iconici da quando il loro primo album omonimo uscì nel 1998. Famosi per brani come “Lonely Day”, “B.Y.O.B”, “Chop Suey” e “Toxicity” (i cui

/

ATTENTI AL MOSTRO DI WILLIE PEYOTE, TRA RAP E POLITICA

"Non serve trovare delle soluzioni,se riesci a trovare un colpevole"Willie Peyote, Mostro. A raccontarcelo è il cantautorapper torinese Willie Peyote, al secolo Guglielmo Bruno, grande penna della musica d’autore italiana reduce da un ottimo sesto posto al Festival di Sanremo 2021. In Mostro, una delle canzoni più riuscite del suo ultimo album Iodegradabile, sottolinea il triste desiderio che si sta sempre più sviluppando nelle pance di molti italiani: trovare un

/

DIECI NOTE DA SANREMO 2021

Due giorni fa, il settantunesimo Festival di Sanremo si è concluso con la vittoria dei Måneskin, la rock band romana classificatasi seconda a X Factor nel 2017. Chi, oltre a loro, ha saputo distinguersi al Festival? Quale gruppo ha portato la canzone più interessante? E quale artista invece ha spinto il pubblico da casa a mutare la televisione? Ho provato a rispondere a queste domande selezionando dieci concorrenti, cinque che

/

W CHI NON CONTA NIENTE

Eugenio Bennato attraverso il progetto “Taranta Power”, grazie al potere di una musica “italiana ed extracomunitaria”, che ha radici antiche e un significato profondo, dà voce al Sud, anzi a tutti i Sud del mondo, accomunati da un unico destino. Mia madre, grande fan di Eugenio Bennato, ha sempre tenuto che andassi con lei ai concerti che, durante il tour estivo, teneva nei vari paesini della Calabria. Da bambina facevo

/

DISCOVERY – IL LAMPO DI GENIO DEI DAFT PUNK

Quattro giorni fa, i Daft Punk hanno annunciato a sorpresa la loro separazione dopo ventotto anni di carriera. La notizia, rimbalzata immediatamente ovunque, è stata confermata dal duo francese tramite un video – uno spezzone del film “Daft Punk’s Electroma” – dal titolo piuttosto eloquente: “Epilogue”. Quando ho appreso la notizia, onestamente, credevo si trattasse di uno scherzo. Mi rifiutavo di dare corda a (quasi) ogni testata giornalistica che riportasse

/

THE LUMINEERS: IL CANTO LIBERATORIO DELLA MALINCONIA

I The Lumineers sono una band che negli ultimi anni ha acquistato una grossa fama a livello mondiale. Che cos’è a renderli così speciali agli occhi del pubblico? “If the sun don’t shine on me today” Scoprire i The Lumineers, per me, è stata una meraviglia assolutamente casuale (oppure l’ennesima vittoria del capitalismo, a seconda delle prospettive). Infatti se li ho scoperti è solo grazie all’algoritmo di YouTube. Sapete quando,