/

QUESTIONE DI EREDITÀ

La proposta del segretario del Partito Democratico Enrico Letta di istituire una “dote” una tantum per i diciottenni, finanziata da una revisione delle imposte di successione, ha infuocato gli animi interni alla maggioranza e riportato in auge un dibattito divisivo nel Paese. Al di là del marketing politico delle parti e delle legittime perplessità sulla concreta fattibilità della misura, l’imposta di successione sulle grandi eredità è una misura fondamentale, liberale

/

L’EURO DIGITALE SPIEGATO IN 5 PUNTI

Se ne parla da poco, ma la Presidente Lagarde è già molto entusiasta. I dettagli sono ancora limitati, e la BCE, dopo aver presentato il progetto lo scorso ottobre, ha annunciato che deciderà se procedere o meno con lo sviluppo di un “Euro digitale” entro la prima metà del 2021. Ecco alcuni punti per comprendere di cosa si tratta. Un euro, ma digitale. Insomma, niente più di quanto non sia

/

LA BCE E IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

La lotta ai cambiamenti climatici è la grande sfida del post pandemia. Tutte le principali istituzioni mondiali stanno prendendo posizione sul fronte ambientale: fondi d’investimento, banche, aziende, ONG, governi. Ma il percorso è ancora lungo ed è ora che anche le banche centrali si mobilitino per adeguare le scelte di politica monetaria ad un modello di sviluppo sostenibile. È in corso un dibattito inedito nei consigli esecutivi delle principali banche

/

IL MONDO DEI BITCOIN: INTERVISTA A MASSIMO FAMULARO

I Bitcoin sono oggi sotto i riflettori dei mercati dopo la crescita repentina che li ha visti protagonisti da inizio 2021. Per chi non è esperto di cripto valute risulta spesso incomprensibile la struttura ed il funzionamento di questi strumenti. Questo attribuisce loro un’aurea di mistero che alimenta ulteriormente l’interesse intorno alla moneta. Per cercare di fare chiarezza sui Bitcoin e capire perché se ne parlerà molto anche in futuro

/

GUERRA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

Proposta di Alvise Pedrotti. Da un’idea di Mark Pisoni. REGOLAMENTAZIONE DELLE SOSTANZE STUPEFACENTI ATTRAVERSO UN MONOPOLIO DI STATO UNA PREMESSA Sebbene io faccia parte di Azione, ci tengo a precisare che questa proposta non scaturisce dalla mia esperienza nel partito, né sono stati coinvolti altri membri di esso. Quello che propongo, quindi, è solo ed esclusivamente a nome mio e non ha a che fare minimamente con il partito. INTRODUZIONE

/

LEGALIZZARE IL MERCATO DEGLI ORGANI: SÌ O NO?

Quindici anni fa Gary Becker, premio Nobel per l’economia nel 1992, propose di legalizzare il mercato degli organi per aumentare la disponibilità di reni e rimediare alle lunghissime liste d’attesa per chi attende un trapianto. Il tema è ancora un tabù e solo poche nazioni hanno effettivamente accolto la proposta. Vediamo quali sono le problematiche della legalizzazione e quali i vantaggi che essa porterebbe. Il problema L’idea esposta da Gary

/

LA PATRIMONIALE È GIUSTA, MA VA PENSATA BENE

Nel 1946 con l’Italia in macerie e da ricostruire, il liberale Luigi Einaudi pubblicava un piccolo volume dal titolo molto semplice “L’imposta patrimoniale”. Questa imposta, a detta di Einaudi, doveva servire proprio per ricreare una sorta di fiducia tra cittadino e Stato, fiducia che era stata rotta in anni di dittatura e guerra. La lettura di Einaudi è quanto mai attuale: il sistema tributario era rappresentato come un groviglio di

/

LA RIFORMA DEL MES, DI NUOVO

Poco meno di un anno fa il dibattito pubblico si incagliava su una questione squisitamente tecnica: la riforma del Meccanismo Europeo di Stabilità. Lega e Fratelli d’Italia facevano partire una raccolta firme contro la revisione del MES, provocando il divertito imbarazzo di molti osservatori al cospetto di ingenui sostenitori che firmavano senza avere la minima idea della questione in oggetto. Il 30 novembre scorso l’Eurogruppo ha raggiunto un accordo finale

1 2 3 5