/

LA SFIDA DELLE REGIONALI IN FRANCIA

Il 20 e il 27 giugno i francesi saranno chiamati alle urne per eleggere i presidenti regionali. Tra l’effetto COVID che aiuta gli uscenti e la destra all’attacco per espugnare una regione, non è da escludere che queste consultazioni avranno delle conseguenze anche a livello nazionale. Dopo che anche quest’anno il virus ha rimandato le consultazioni elettorali in quasi tutti i paesi del mondo, l’estate diventa la prima occasione per

/

LA CINA DA MAO A DENG PASSANDO PER MASSIMO D’ALEMA

Nel 2021 ricorre il centenario della fondazione del Partito Comunista Cinese. Creatura concepita durante le dimostrazioni antimperialiste studentesche del 4 maggio 1919 a Pechino e venuta al mondo a Shangai dopo un periodo di gestazione di circa due anni. Tra i membri del partito che si rifaceva al marxismo-leninismo vi era uno sconosciuto assistente bibliotecario di nome Mao Tse-tung. La figura di Mao acquisì nel tempo un ruolo sempre più

/

COS’È, COME FUNZIONA E A CHE PUNTO SIAMO CON IL NEXTGENERATIONEU

Quando ad aprile scorso si iniziò a parlare di Recovery Fund, l’entusiasmo di alcuni si è immediatamente urtato con le insoddisfazioni di altri: poche risorse complessive, troppe condizionalità di spesa, pochi sussidi e troppi prestiti. Da allora, il piano europeo, inizialmente paragonato in maniera tutt’altro che opportuna al Piano Marshall del secondo dopoguerra, ha cambiato nome e cifre. Ma le critiche restano, così come i dubbi sull’effettiva erogazione dei fondi.

/

LA SOLUZIONE DEI DUE STATI PUÒ RISOLVERE IL CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE?

Tutte le volte che tra Israele e Palestina si compiono violenze e scorre il sangue, c’è sempre chi, alfiere della pace e spesso infastidito dallo Stato ebraico, piange per i danni che quest’ultimo provoca al processo di pacificazione nell’area e auspica, sognando, la soluzione dei due Stati. Prima di esporre quella che è la mia visione, in particolare, su quest’ultimo tema occorre, però, fare alcune premesse. In primis: non voglio

/

I PAESI UE NON POTRANNO PIÙ REGREDIRE NELLA TUTELA DELLO STATO DI DIRITTO?

La tutela dello Stato di diritto nell’Unione Europea è oramai diventata una lunga saga: dalle procedure di infrazione contro Ungheria e Polonia alla condizionalità di Next Generation EU, sino alla sentenza dello scorso 20 aprile con cui la Corte di Giustizia ha introdotto il ‘principio di non regressione’ nella tutela della rule of law da parte di uno Stato membro. I giudici del Lussemburgo sono stati chiamati a pronunciarsi sulla legittimità di una

/

PERCHÉ LE ELEZIONI IN PALESTINA SONO STATE RINVIATE

Il presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmoud Abbas (conosciuto anche con la kunya Abū Māzen) ha dichiarato il 29 aprile che le elezioni legislative e presidenziali del 22 maggio e del 31 luglio verranno rinviate. Il motivo del rinvio è l’impossibilità di recarsi alle urne per i palestinesi residenti a Gerusalemme Est. Israele, che ha il controllo della zona, non garantirà infatti le procedure di voto. Era stato lo stesso Abbas

/

LE COMPLICATE ELEZIONI A MADRID

Il 4 Maggio la comunità autonoma della capitale, la più ricca di tutta la Spagna, si recherà alle urne, con una difficile campagna elettorale tra minacce, dati epidemiologici poco promettenti e tradimenti. Manca giusto qualche giorno alle elezioni nella Comunità Autonoma di Madrid, in cui la regione più ricca di Spagna rinnoverà il proprio parlamento nazionale, nonostante le scorse votazioni si siano tenute poco meno di due anni fa. E

1 2 3 6