/

CI PENSIAMO NOI: I GIOVANI E IL MONDO DEL LAVORO – AlterThink incontra Tortuga

Come e perché investire nell’istruzione? Tra continue riforme annunciate, mancanza di fondi e assenza di collegamento al mondo degli “adulti”, i problemi dell’Università italiana portano spesso a metterne in dubbio utilità e funzionamento. Quali storture sono presenti nel nostro sistema e quali accorgimenti si potrebbero adottare?

La retorica dei giovani schizzinosi che rifiutano offerte congrue di lavoro e non vogliono sacrificarsi, o di datori di lavoro descritti come dittatori e sfruttatori, è diventata ormai una diffusa chiave di lettura di un fenomeno molto più complesso, finendo così con l’oscurare le criticità che gli uni e gli altri evidenziano ogni giorno. Entrambi i mondi, quello degli imprenditori e quello dei neo-lavoratori, si relazionano su più piani, economico, sociale, culturale ed esistenziale, sollevando diversi temi: dalla questione della formazione, al mancato incontro tra domanda e offerta, dalle condizioni di lavoro, al bilanciamento tra vita e lavoro, ai canali e criteri di reclutamento utilizzati, fino ad arrivare al costo del lavoro. Anche in questo caso la domanda da porsi è: quale valore attribuiamo, come sistema paese, ai giovani all’interno della nostra società e che ruolo hanno le politiche pubbliche in tale contesto?

LASCIA UN COMMENTO

Your email address will not be published.

I LED ZEPPELIN NON HANNO RUBATO “STAIRWAY TO HEAVEN”

LA DEMOCRAZIA DIRETTA TRA ROUSSEAU E BEPPE GRILLO – AI MARGINI DELLA DEMOCRAZIA