//

LINGUE MIGRANTI: UN’ANALISI – INTEGRARSÌ

Lorenza Scalise intervista Adrian Bravi, scrittore argentino di lingua italiana. Tra i suoi libri più importanti “Variazioni Straniere”. “È difficile parlare in generale del “migrante” o dello “straniero”, perché il “migrante” o lo “straniero” in sé non esiste, esistono le persone che emigrano e ognuna di queste reca la propria storia, la propria esperienza e tutto quello che comporta il fatto di dover lasciarsi alle spalle il luogo dove si

/

LA COMUNITÀ SIKH (di Gurkawal Singh)

"Si lavora per un mondo in cui tutti possano praticare liberamente e godere della loro fede, favorendo al tempo stesso forti relazioni con la loro comunità locale, ovunque si trovino". La comunità Sikh Al giorno d’oggi molte persone si domandano chi siano i Sikh e perché portino in testa un turbante e la barba lunga. Per dare a queste domande una risposta, oggi parlerò di questa comunità e della loro

/

COSA PUÒ SIGNIFICARE LA VISITA DI DRAGHI IN LIBIA (di Mario Raffaelli)

Quando, nel 2011, si stava preparando (su impulso di Sarkozy) l’intervento militare per abbattere Gheddafi scrissi un editoriale per il “Trentino” nel quale sostenevo che la semplice rimozione del dittatore, senza aver creato preventivamente i presupposti di una transizione, avrebbe provocato solo la “nascita di una grande Somalia davanti alle nostre coste”. Così è stato e, dopo l’uccisione del dittatore, si sono succeduti dieci anni di instabilità, una guerra civile

/

FUORI DALLA PALUDE DEL RISENTIMENTO: LE PAROLE DI NIETZSCHE PER L’ITALIA D’OGGI (di Paolo Pozzani)

Tornare a riflettere sulla “morale del risentimento”, come potentemente sondata più di un secolo fa da Nietzsche nella sua Genealogia della Morale (1887), per dar spazio a suggestioni che paiono ancora trovare agganci e contenuti nel mondo d’oggi. Meglio: nell’Italia d’oggi. Quella che il filosofo tedesco chiama morale del risentimento è una morale reattiva, perché priva di autonomia propria, in quanto necessitante di qualcosa che viene prima, da fuori, dall’esterno,

/

INTEGRARSÌ: I GIOVANI MUSULMANI D’ITALIA (di Sofia Chtioui)

L’obiettivo di IntegrarSì è raccontare le storie di ragazzi e associazioni che si occupano del processo di integrazione e valorizzazione della diversità all’interno del panorama socio-culturale italiano. Spesso dell’integrazione si menzionano solo i fallimenti: ma è una realtà che merita di essere approfondita nelle sue sfide e anche nei suoi successi. Buongiorno amici di AlterThink! Mi presento: mi chiamo Sofia, ho (quasi) ventitré anni, mi sono da poco laureata in

/

SIMONE WEIL E IL MANIFESTO PER LA SOPPRESSIONE DEI PARTITI POLITICI (di Paolo Pozzani)

Abbiamo rispetto per il nostro pensiero quando lo deformiamo in conformità a un insegnamento prestabilito? E quando ciò avviene, quali le conseguenze sulla comunità degli uomini? Potrebbe cominciare così, con due domande, questa breve esposizione di uno specifico frammento del pensiero politico di Simone Weil (SW, d’ora in poi) come è presentato nel “Manifesto per la soppressione dei partiti politici” (edizione Castelvecchi) scritto verso la fine della sua vita. Nel

1 2 3 5