/

ALCUNE RIFLESSIONI SULL’IMPOSTA (LIBERALE) DI SUCCESSIONE

Quando nell’anno 6 d. C. Augusto introdusse una imposta del 5% (vigesima pars “un ventesimo”) sulle successioni e legati d’ogni genere (vigesima hereditatum et legatorum), si ebbero forti resistenze in Senato poiché fatta eccezione di un progetto subito abbandonato di Giulio Cesare, l’imposta non aveva precedenti: anzi da secoli i cittadini romani non pagavano più alcun tributo allo Stato, mentre la “vigesima” li collocava, in parte, allo stesso livello dei provinciali.Il gettito era

/

COS’È, COME FUNZIONA E A CHE PUNTO SIAMO CON IL NEXTGENERATIONEU

Quando ad aprile scorso si iniziò a parlare di Recovery Fund, l’entusiasmo di alcuni si è immediatamente urtato con le insoddisfazioni di altri: poche risorse complessive, troppe condizionalità di spesa, pochi sussidi e troppi prestiti. Da allora, il piano europeo, inizialmente paragonato in maniera tutt’altro che opportuna al Piano Marshall del secondo dopoguerra, ha cambiato nome e cifre. Ma le critiche restano, così come i dubbi sull’effettiva erogazione dei fondi.

/

LA CHIP SHORTAGE SVELA LE FRAGILITÀ DELLA SUPPLY CHAIN

Nelle ultime settimane abbiamo sentito parlare molto di crisi dei semiconduttori: essi sono i materiali che costituiscono i cervelli di telefonini, computers, automobili e condizionatori. Sono ormai una materia prima indispensabile, e la domanda di semiconduttori ha visto un enorme incremento durante la pandemia. L’ondata di lockdown e di appelli a restare in casa hanno portato le persone ad acquistare sempre più computer, oltre a webcams, schermi e smart TV.

/

EUTANASIA, DIRITTO E DEMOCRAZIA: L’ITALIA É PRONTA?

La data 28 aprile 2021 verrà ricordata come una delle tappe che hanno contraddistinto la lotta per i diritti civili in Italia. É la data in cui la Corte d’assise d’appello di Genova ha confermato l’assoluzione degli imputati Marco Cappato e Mina Welby, dopo l’appello presentato dal pubblico ministero del tribunale di massa per il reato di istigazione e aiuto al suicidio. Questa vittoria rappresenta un occasione per proporre il

/

LA SOLUZIONE DEI DUE STATI PUÒ RISOLVERE IL CONFLITTO ISRAELO-PALESTINESE?

Tutte le volte che tra Israele e Palestina si compiono violenze e scorre il sangue, c’è sempre chi, alfiere della pace e spesso infastidito dallo Stato ebraico, piange per i danni che quest’ultimo provoca al processo di pacificazione nell’area e auspica, sognando, la soluzione dei due Stati. Prima di esporre quella che è la mia visione, in particolare, su quest’ultimo tema occorre, però, fare alcune premesse. In primis: non voglio

/

L’EURO DIGITALE SPIEGATO IN 5 PUNTI

Se ne parla da poco, ma la Presidente Lagarde è già molto entusiasta. I dettagli sono ancora limitati, e la BCE, dopo aver presentato il progetto lo scorso ottobre, ha annunciato che deciderà se procedere o meno con lo sviluppo di un “Euro digitale” entro la prima metà del 2021. Ecco alcuni punti per comprendere di cosa si tratta. Un euro, ma digitale. Insomma, niente più di quanto non sia

//

PALESTINA DI NUOVO IN FIAMME: COSA STA SUCCEDENDO A GERUSALEMME?

Con il silenzio delle istituzioni internazionali, Gerusalemme si è trasformata in un teatro di violenza. I fatti di Sheikh Jarrah a seguito della decisione della Corte suprema israeliana sono stati l’evento scatenante. Ne abbiamo parlato con Assia Brahimi, Saná Breigheche, Dalila Ismail, Sirine Jerbi, Mariam Ahmad, studentesse di Relazioni internazionali.