Aureliano Stingi

Classe 1991, laureato in Biotecnologie molecolari, ottiene un PhD in Oncologia molecolare presso l'università di Ginevra. Si appassiona al mondo delle start-up e all'imprenditoria e nel 2022 consegue un MBA. Attualmente lavora in una start-up biomedica che si occupa di oncologia di precisione

La trappola di Twitter

Questo articolo, scritto con la collaborazione di Stefano Berto, Assistant Professor di Neuroscienze, e Barbara Collevecchio, psicologa clinica, nasce dalla constatazione di come i social media abbiano un ruolo ed un peso talmente preponderante nelle nostre vite da obbligarci ad alcune riflessioni. Premessa Nonostante io mi occupi di comunicazione scientifica, in questo articolo esprimerò parecchie teorie, osservazioni e opinioni personali. Non sono laureato in psicologia, sociologia, antropologia, economia, filosofia o qualsiasi
27 Luglio 2022

IL NUTRI-SCORE DELLA DISCORDIA

Da qualche giorno sui giornali italiani è tornato di moda il famigerato ‘Nutri-Score’ e ovviamente è tornata la polemica attorno ad esso. Il Nutri-Score è una sorta di semaforo nutrizionale che dovrebbe semplificare la vita dei consumatori quando si tratta di scegliere un alimento, ma qualcosa non piace. Il Nutri-Score Il Nutri-Score nasce da un team di nutrizionisti francesi nel 2013 e si pone l’ambizioso obiettivo di convertire i parametri
29 Marzo 2021

SPERIMENTAZIONE ANIMALE OLTRE LA POLEMICA

La pandemia di Covid19 ha riacceso i riflettori sui vaccini e la luce non ha risvegliato solo i no-vax, ma anche gli animalisti. A scanso di equivoci, con animalisti intendo gli estremisti e integralisti, non gli amanti degli animali tra i quali inserisco me stesso e la maggior parte delle persone di buon senso. Tagliamo subito la testa al toro, a oggi la ricerca scientifica volta al miglioramento della condizione
1 Marzo 2021

UN VACCINO CONTRO L’EGOISMO

L’arrivo di nuovi vaccini a mRNA contro la Covid19 porta alla luce vecchie paure e deve farci riflettere sul concetto di rischi e benefici e di responsabilità civica. Il buio di una malattia genetica rara Probabilmente nessuno di voi conosce la Amaurosi congenita di tipo 10 di Leber o, per brevità, LCA10. Se la conoscete, fate parte di quei 3/100’000 soggetti all’anno che la contraggono o siete un parente stretto.La
28 Gennaio 2021